Influenza Aviria: cosa si deve sapere, cosa si deve fare..


 
Le seguenti righe sono tratte dal volantino della FederFarma riportato in allegato.

Che cosa e' l'influenza aviaria? E' una infezione che colpisce gli uccelli selvatici e domestici come polli e tacchini, causandone la morte. E' provocata da virus influenzali di tipo A che possono infettare anche altri animali quali maiali, cavalli e anche l'uomo.

Come si trasmette l'influenza aviaria negli uccelli? La saliva, le secrezioni respiratorie e le feci degli uccelli contaminati sono infette. Il contatto di altri uccelli con questi materiali, o con acqua contaminata, determina la trasmissione dell'infezione. La trasmissione piu' comune e' quella che avviene attraverso le feci e la saliva.

Come si infetta l'uomo? L'uomo puo' infettarsi con il virus dell'influenza aviaria a seguito di contatti diretti con animali infetti (vivi o morti) e/o le loro secrezioni (feci, urine, saliva e secrezioni respiratorie), mentre non c'e' alcuna prova scientifica di trasmissione attraverso il consumo di carni avicole o uova se cotte accuratamente.

Quali sono i sintomi dell'influenza aviaria nell'uomo? Dopo un periodo di incubazione di circa sette giorni si osservano dei sintomi simili a quelli dell'influenza e, nelle forme piu' pericolose, si possono notare infezioni oculari, situazioni polmonari particolarmente gravi, che possono mettere a rischio la vita dei pazienti.

Quali precauzioni adottare per evitare l'infezione? E' stato stabilito che i virus dell'influenza sono uccisi a temperature intorno ai 70C ed e', quindi, molto importante intensificare tutte le pratiche igieniche relative alla manipolazione, preparazione, somministrazione e consumo di pollame, con particolare riguardo all'accurato lavaggio delle mani ed alla cottura delle carni e delle uova.

Quali precauzioni adottare nelle aree geografiche a rischio? Ai soggetti che si recano nelle aree geografiche a rischio si raccomanda il rispetto delle citate norme igieniche e di evitare il contatto con animali e con le loro carcasse, nonche' frequentare mercati e fiere dove vi sia commercio ed esposizione di animali.

Quali controlli vengono effettuati sulle carni in Italia? I volatili da cortile destinati alla macellazione devono subire una visita sanitaria prima di essere macellati da parte di un veterinario ufficiale. Sono sottoposti ad ulteriore visita dopo la macellazione e, in caso di sospetto, il veterinario procede ai prelievi di campioni. Il veterinario deve, inoltre, controllare l'igiene generale dello stabilimento dove si macellano gli animali, nonche' il registro di entrata ed uscita delle carni. Le carni che il veterinario ufficiale ritiene possano rappresentare un rischio per la salute dell'uomo o di altri animali vengono immediatamente sequestrate.

E' disponibile un vaccino efficace control il virus dell'Aviaria? No. Al momento attuale non sono disponibili vaccini (Gennaio 2006).

Sono disponibili farmaci contro l'influenza aviaria? Si. Sono disponibili ed appartengono a due diverse classi di farmaci antivirali. Per essere efficaci, in caso di infezione, devono essere assunti entro le 48 ore dall'inizio dei sintomi e servono a ridurre la durata della malattia. Tutti questi farmaci vanno assunti soltanto su prescrizione medica, per un loro uso improprio puo' non indurre alcun beneficio ed essere addirittura controproducente. Per maggiori informazioni chiedi al tuo farmacista.

 www.fabrizio.tommasi.name by Fabrizio Tommasi
 
Questo sito e' un sito non commerciale e potrebbe riportare informazioni non aggiornate e/o non corrette. Leggi il disclaimer sottostante.

Lavoro |  Home |  Locali |  Info                   000580                 Disclaimer |  Portale |  Blog |  Ricette