Aforismi by Cristian Grottoli

Non si fa quel che si vuole e tuttavia si è responsabili di quel che si è.
   08/08/2008 Jean Paul Sartre (filosofo francese, 1905-1980)
L'unico dovere che abbiamo nei confronti della storia è quella di riscriverla
   23/07/2008 Oscar Wilde (scrittore britannico, 1854-1900)
Questi omuncoli sono facilmente collerici. La ragione fisica è che hanno il cuore vicino alla merda
   11/06/2008 François Rabelais (scrittore francese, 1494-1553)
Solo le persone superficiali non giudicano dalle apparenze
   10/06/2008 Oscar Wilde (scrittore britannico, 1854-1900)
Non si ha idea delle idee della gente senza idee
   06/06/2008 Leo Longanesi (scrittore italiano, 1905-1957)
Megalomania non è considerarsi più di quello che si è, ma considerarsi per quello che si è
   04/06/2008 Karl Kraus (scrittore austriaco, 1874-1936)
Quanto più il corridore che segue una strada sbagliata è abile e veloce, tanto più egli si allontana dalla via giusta
   30/05/2008 Francesco Bacone (filosofo inglese, 1561-1626)
A parlare di ciò che non si conosce si finisce per impararlo
   29/05/2008 Albert Camus (scrittore francese, 1913-1960)
Il silenzio è la più perfetta espressione del disprezzo
   28/05/2008 George Bernard Shaw (commediografo irlandese, 1856-1950)
Quello che è sempre stato creduto da tutti, dovunque, è quasi sicuramente falso
   27/05/2008 Paul Valéry (poeta francese, 1871-1945)
I metalli si riconoscono dal suono, le persone dalle parole e, soprattutto, dalle azioni
   23/05/2008 Baltasar Gracian (scrittore spagnolo, 1601-1658)
Uomo che ami parlare molto: ascolta e diventerai simile al saggio. L'inizio della saggezza è il silenzio
   22/05/2008 Pitagora (filosofo greco, 570-490 a.C.)
Per un uomo di gusto, l'ostacolo più grave consiste nel fatto di occupare una posizione preminente, che implica ineluttabilmente il rischio dell'adulazione e della menzogna
   14/05/2008 Marguerite Yourcenar, pseudonimo di Marguerite Cleenewerck de Crayencour (scrittrice belga, 1903-1987)
Niente basta a chi non basta ciò che è sufficiente. La scontentezza dell'anima porta l'uomo a desideri eccessivi
   13/05/2008 Epicuro (filosofo greco, 341-270 a.C.)
Quello che lusinga un uomo è il fatto che tu lo consideri degno di adulazione
   18/04/2008 George Bernard Shaw (commediografo irlandese, 1856-1950)
Chi vede un gigante esamini prima la posizione del sole e faccia attenzione a che non sia l'ombra di un pigmeo
   17/04/2008 Novalis (poeta tedesco, 1772-1801)
La propensione a sperimentare non è sufficiente, ma l'avversione a sperimentare equivale alla morte
   16/04/2008 Ezra Pound (poeta statunitense, 1885-1972)
Mentre capisco che non c'è niente di male in quel che si è, capisco anche che c'è qualcosa di male in quel che si diventa
   15/04/2008 Oscar Wilde (scrittore britannico, 1854-1900)
Con un talento in più si è spesso più insicuri che con uno in meno: come il tavolo sta meglio su tre che su quattro gambe
   14/04/2008 Friedrich Nietzsche (filosofo tedesco, 1844-1900)
Ogni uomo ha il diritto che le sue idee vengano esaminate una per volta
   11/04/2008 Ezra Pound (poeta statunitense, 1885-1972)
La buona educazione consiste nel nascondere quanto pensiamo di noi stessi e quanto poco pensiamo dell'altra persona
   10/04/2008 Mark Twain (narratore statunitense, 1835-1910)
Anche sul trono più alto del mondo, si sta seduti sul proprio culo
   09/04/2008 Michel de Montaigne (scrittore francese, 1533-1592)
Molti infrangono lo specchio perché rammenta la bruttezza che ha riflesso
   08/04/2008 Baltasar Gracian (scrittore spagnolo, 1601-1688)
Solo gli uomini comuni hanno bisogno di educazione; solo la loro educazione deve servire di esempio a quella dei loro simili. Gli altri si educano anche contro la loro volontà
   07/04/2008 Jean Jacques Rousseau (filosofo francese, 1712-1778)
La vera eloquenza consiste nel dire il necessario e soltanto il necessario
   04/04/2008 François la Rochefoucauld (scrittore francese, 1613-1680)
Di tempo non ne abbiamo poco, ne sprechiamo tanto. L'uomo grande non permette che gli si porti via neanche un minuto del tempo che gli appartiene
   03/04/2008 Lucio Anneo Seneca (filosofo latino, 4 a.C.-65 d.C.)
Il potere dà alla testa anche a chi non lo possiede, ma in questo caso la sbornia svanisce in fretta
   02/04/2008 Elias Canetti (scrittore austro-bulgaro, 1905-1994)
Imparare senza pensare è fatica perduta; pensare senza imparare è pericoloso
   01/04/2008 Confucio (pensatore cinese, 551-479 a.C.)
Quasi tutti gli uomini grandi sono modesti: perché si paragonano continuamente, non con gli altri, ma con quell'idea del perfetto che hanno dinanzi allo spirito, infinitamente più chiara e maggiore che ha il volgo
   31/03/2008 Giacomo Leopardi (poeta italiano, 1798-1837)
Chi sa carezzar le persone, con picciolo capitale fa grosso guadagno
   28/03/2008 Giovanni Della Casa (scrittore italiano, 1503-1556)
Non so se uno si corregge dei suoi difetti, ma certo si disgusta delle sue qualità, specialmente quando le ritrova negli altri
   27/03/2008 Jules Renard (scrittore francese, 1864-1910)
Sognate e mirate sempre più in alto di quello che ritenete alla vostra portata. Non cercate solo di superare i vostri contemporanei o i vostri predecessori. Cercate, piuttosto, di superare voi stessi
   26/03/2008 William Faulkner (narratore statunitense, 1897-1962)
Ci sono pensieri sordomuti; chi ha la lingua troppo lunga, può inciamparci
   25/03/2008 Stanislaw Jerzy Lec (poeta austro-polacco, 1909-1966)
Un buon discorso è più nascosto di un prezioso smeraldo, eppure lo possiamo udire da una schiava alla macina
   21/03/2008 Ptahhotep (visir del re egiziano Isessi, V dinastia)
Com'è stupido colui che cerca di rimediare all'odio degli occhi con il sorriso delle labbra
   20/03/2008 Kahlil Gibran (poeta libanese, 1883-1931)
Stimate questo, che mai sarà servo sì ubbidiente, il quale v'ascolti se voi non saperrete, come signori, loro comandare; né mai sarà servo sì contumace, il quale non ubbidisca se voi saperrete con modo e con ragione essere signori
   19/03/2008 Agnolo Pandolfini (politico italiano,1360-1446)
La frase più riuscita è accolta con dileggio se chi l'ascolta ha un difetto all'orecchio
   18/03/2008 Johan Wolfgang Goethe (scrittore tedesco, 1749-1832)
La maggior parte degli uomini sono scontenti, perché pochissimi sanno che la differenza tra uno e zero è più grande che la differenza tra uno e mille
   14/03/2008 Ludwig Borne (scrittore tedesco, 1786-1837)
Condanna l'errore, non chi lo fa
   13/03/2008 William Shakespeare (drammaturgo inglese, 1564-1616)
Chi è incapace di vivere in società, o non ne ha bisogno perché è sufficiente a se stesso, deve essere o una bestia o un dio
   12/03/2008 Aristotele (filosofo greco, 384-322 a.C.)
Il primo mito del management è la convinzione di esistere. Il secondo è che avere successo equivalga a essere capaci
   11/03/2008 Robert Heller (giornalista inglese)
Solo il silenzio è grande; tutto il resto è debolezza
   07/03/2008 Alfred de Vigny (poeta francese,1797-1863)
Interrogato su quale differenza ci sia tra gli uomini colti e gli incolti, disse: «La stessa differenza che c'è tra i vivi e i morti»
   06/03/2008 Aristotele (filosofo greco, 384-322 a.C.)
Il colmo dei sogni del pappagallo: ripetere se stesso
   05/03/2008 Stanislaw Jerzy Lec (poeta austro-polacco, 1909-1966)
Ci vuole più umiltà nei nostri momenti di successo che non in quelli di sconfitta
   29/02/2008 John Dewey (filosofo statunitense, 1859-1952)
Una volta nel gregge, è inutile che abbai: scodinzola
   28/02/2008 Anton Cechov (scrittore russo, 1860-1904)
C'è chi in seconda fila brilla e in prima s'eclissa
   27/02/2008 Voltaire (scrittore e filosofo francese, 1694-1778)
Cerchiamo di non essere troppo esigenti: è meglio possedere diamanti di seconda scelta che non possederne affatto
   26/02/2008 Mark Twain (narratore statunitense, 1835-1910)
Il dubbio si trova all'origine di ogni grandezza. L'ingiustizia storica insegna di non farne menzione. Quel dubbio è genio.
   25/02/2008 René Char (poeta francese,1907-1988)
Non i titoli illustrano gli uomini, ma gli uomini i titoli
   21/02/2008 Niccolò Machiavelli (politico e scrittore italiano, 1469-1527)
Quel che cerca l'uomo superiore è in lui stesso; quel che cerca l'uomo dappoco è negli altri
   20/02/2008 Confucio (pensatore cinese, 551-479 a.C.)
Ci sono imbecilli superficiali e imbecilli profondi
   19/02/2008 Karl Kraus (scrittore austriaco, 1874-1936)
Per governare occorre saper cogliere il semplice e abbracciare l'essenziale: ma per far questo occorre saper ridurre il proprio io e frenare i propri desideri
   15/02/2008 Lao-Tzu (filosofo cinese, VI-V sec a.C.)
Le persone più silenziose sono di solito quelle che hanno la più alta opinione di sé
   14/02/2008 William Hazlitt (scrittore inglese, 1778-1830)
Capita di dover tacere per essere ascoltati
   13/02/2008 Stanislaw Jerzy Lec (poeta austro-polacco, 1909-1966)
E' facilissimo trasformare le marionette in impiccati. Le corde ci sono già
   08/02/2008 Stanislaw Jerzy Lec (poeta austro-polacco, 1909-1966)
Le persone che ci donano la loro piena confidenza credono per questo di avere diritto alla nostra. Ciò è un errore: coi regali non si acquistano diritti. La familiarità del superiore irrita, perché non può essere ricambiata
   07/02/2008 Friedrich Nietzsche (filosofo tedesco, 1844-1900)
Sia esposto al pubblico biasimo, con una legge chiara e precisa, il padrone che non cura e lascia incolto il proprio campo
   06/02/2008 Pitagora (filosofo greco, 570-490 a.C.)
Un uomo che abbia almeno una volta riso di gusto non può essere tutto sommato irrimediabilmente malvagio
   05/02/2008 Thomas Carlyle (storico scozzese, 1795-1881)
Un uomo buono può essere stupido e tuttavia rimanere buono. Ma un uomo cattivo non può assolutamente fare a meno di essere intelligente
   01/02/2008 Maksim Gorkij (scrittore russo, 1868-1936)
E' facilissimo trasformare le marionette in impiccati, le corde ci sono già
   28/01/2008 Stanislaw Jerzy Lec (poeta austro-polacco, 1909-1966)
Il buon giudice non deve essere giovane, ma anziano, uno che ha appreso tardi che cosa è l'ingiustizia, senza averla sentita come personale e insita nella sua anima; ma per averla studiata, come una qualità altrui, nelle anime altrui
   25/01/2008 Platone (filosofo greco, 422-342 a.C.)
Le idee fisse sono come, per esempio, i crampi ai piedi - il rimedio miglior è camminarci sopra
   24/01/2008 Soren Kierkegaard (filosofo danese, 1813-1855)
L'istinto detta il dovere e l'intelligenza fornisce i pretesti per eluderlo
   23/01/2008 Marcel Proust (scrittore francese, 1871-1922)
Un inchino ai sacerdoti vale di più che cento alla divinità. I manichini si atteggiano a uomini, si fanno comprare
   22/01/2008 Stanislaw Jerzy Lec (poeta austro-polacco, 1909-1966)
Il debole dubita prima di prendere una decisione; il forte dopo di averla presa
   18/01/2008 Karl Kraus (scrittore austriaco, 1874-1936)
Tutta la differenza fra costruzione e creazione è esattamente questa: una cosa costruita si può amare solo dopo che è stata costruita; ma una cosa creata si ama prima che esista
   17/01/2008 Gilbert Keith Chesterton (scrittore inglese, 1874-1936)
Essere mediocre non è una pena. La pena è accorgersene. Ma è un mediocre chi s'avvede d'esserlo?
   16/01/2008 Ugo Ojetti (scrittore italiano, 1871-1946)
Perché non ti ritiri dalla vita come un commensale ormai sazio, né serenamente ti prendi, o sciocco, un tranquillo riposo?
   15/01/2008 Terenzio (commediografo latino, 185-159 a.C.)
Se a ciascun l'interno affanno si leggesse in fronte scritto, quanti mai che invidia fanno ci farebbero pietà
   14/01/2008 Pietro Metastasio (poeta italiano, 1698-1782)
Un uomo tirava a sorte tutte le sue decisioni. Non gli capitò maggior male che a quelli che riflettono
   09/01/2008 Paul Valéry (poeta francese, 1871-1945)
Ogni sublime umorismo comincia con la rinuncia dell'uomo a prendere sul serio la propria persona
   08/01/2008 Hermann Hesse (scrittore tedesco, 1877-1962)
Lo scopo della vita è l'autosviluppo. Sviluppare pienamente la nostra individualità, ecco la missione che ciascuno di noi deve compiere
   20/12/2007 Oscar Wilde (scrittore britannico, 1854-1900)
Gran parte dei nostri sogni li viviamo con assai maggiore intensità della nostra esistenza da svegli
   19/12/2007 Hermann Hesse (scrittore tedesco, 1877-1962)
La calunnia è come una moneta falsa. Molti, che non sarebbero capaci di emetterla, la fanno poi circolare senza scrupoli
   14/12/2007 Diane de Poitiers (duchessa francese, 1499-1566)
Quando consideri il numero di uomini che sono davanti a te, pensa a quanti ti seguono!
   13/12/2007 Lucio Anneo Seneca (filosofo latino, 4 a.C.-65 dC)
I figli degli uomini più famosi non ereditano mai il talento del padre, ma solo il naso
   12/12/2007 Karl Kraus (scrittore austriaco, 1874-1936)
Attraverso le vesti stracciate si mostrano i vizi minori: gli abiti da cerimonia e le pellicce li nascondono tutti
   11/12/2007 William Shakespeare (drammaturgo inglese, 1564-1616)
Quanno lu malanno vò venire trase pure p' 'e ssenghe de la porta (quando deve venire una malattia s'infila perfino dalle fessure della porta)
   07/12/2007 Giambattista Basile (favolista italiano, 1566-1632)
Un pessimista è uno che, quando sente profumo di fiori, si guarda in giro per vedere dov'è la bara
   05/12/2007 Henry Louis Mencken (scrittore e giornalista statunitense, 1880-1956)
Se cerchi il significato della parola 'intelligenza' nei nuovi volumi dell'Enciclopedia Britannica, troverai classificati tre tipi d'intelligenza: l'intelligenza umana, l'intelligenza animale e l'intelligenza militare
   03/12/2007 Aldous L. Huxley (narratore inglese, 1894-1963)
La popolarità è la gloria in moneta
   30/11/2007 Victor Hugo (scrittore francese, 1802-1885)
Quando si deve uccidere un uomo non costa nulla essere gentili
   29/11/2007 Winston Churchill (politico britannico, 1874-1965)
Il nostro errore più grave è quello di cercare di destare in ciascuno proprio quelle qualità che non possiede, trascurando di coltivare quelle che ha
   28/11/2007 Marguerite Yourcenar, pseudonimo di Marguerite Cleenewerck de Crayencour (scrittrice belga,1903-1987)
Il desiderio della gloria è l'ultima aspirazione di cui riescono a liberarsi anche gli uomini più saggi
   27/11/2007 Tacito (storico latino, 54-120 ca)
Bisogna insegnare agli uomini avendo l'aria di non insegnare affatto, proponendo loro cose che non sanno come se le avessero soltanto dimenticate
   23/11/2007 Alexander Pope (poeta inglese, 1688-1774)
Non si attribuisca a laude chi fa o non fa quelle cose, le quali se omettessi o facessi meriterebbe biasimo
   22/11/2007 Francesco Guicciardini (scrittore politico italiano,1483-1540)
Un uomo verrà certamente a chiedermi come si può vivere una vita straordinaria.Ed io gli risponderò certamente con queste parole: Rendendo abituali le azioni e le sensazioni staordinarie e facendo rare le sensazioni e le azioni ordinarie
   21/11/2007 Giovanni Papini (poeta e scrittore italiano, 1881-1956)
Necessità non ha legge
   20/11/2007 Sant'Agostino (filosofo latino e dottore della Chiesa, 354-430)
Gli uomini che passano per essere più duri sono in realtà molto più sensibili di quelli di cui si vanta la sensibilità espansiva. Si fanno duri perché la loro sensibilità, essendo vera, li fa soffrire
   16/11/2007 Benjamin Constant (scrittore politico franco-svizzero, 1767-1830)
La pace è più importante di ogni giustizia; e la pace non fu fatta per amore della giustizia, ma la giustizia per amore della pace
   15/11/2007 Martin Lutero (teologo tedesco, 1483-1546)
La via d'imparare è lunga se si va per regole, breve ed efficace se si procede per esempi
   14/11/2007 Lucio Anneo Seneca (filosofo latino, 4 a.C.-65 dC)
Antipatie violente sono sempre sospette, e tradiscono una affinità segreta
   06/11/2007 William Hazlitt (scrittore inglese, 1778-1830)
Quando uno stupido fa qualcosa di cui si vergogna, dice sempre che è suo dovere
   30/10/2007 George Bernard Shaw (commediografo irlandese, 1856-1950)
La vanità, insaziato cormorano, consumato tutto il resto, addenta le sue viscere
   26/10/2007 William Shakespeare (drammaturgo inglese, 1564-1616)
Pensa quanto è saggio il piccolo topolino: non affida mai la sua vita a un solo buco
   25/10/2007 Plauto (commediografo latino, 250 ca-184 a.C.)
La parola è come acqua di rivo che riunisce in sé i sapori della roccia dalla quale sgorga e dei terreni per i quali è passata
   23/10/2007 Giorgio Pasquali (filologo italiano, 1885-1952)
Che cosa c'è di buono e allo stesso tempo di cattivo nell'uomo? La lingua
   18/10/2007 Anacarsi (saggio scita,VI sec. a.C.)
Il prezzo del progresso si paga con la riduzione della felicità, dovuta all'intensificarsi del senso di colpa
   17/10/2007 Sigmund Freud (medico austriaco, 1856-1939)
Non temete mai d'essere in minoranza; le maggioranze in gran parte hanno torto
   16/10/2007 Alfred Whitehead (filosofo inglese, 1861-1947)
Tutti sono spinti all'odio o all'amore, non c'è scelta; neutrale è il diavolo
   12/10/2007 Clemens Brentano (poeta austriaco, 1778-1824)
Posso dubitare della realtà di tutto, ma non della realtà del mio dubbio
   11/10/2007 André Gide (scrittore francese, 1869-1951)
Fugge frattanto, fugge il tempo irrecuperabile
   08/10/2007 Publio Virgilio Marone (poeta latino, 70-19 a.C.)
Non c'è scusa all'essere cattivi, ma v'è un certo merito nel sapersi tali; fare il male per stupidità è il più irrimediabile dei vizi
   05/10/2007 Charles Baudelaire (poeta francese, 1821-1867)
Il pubblico compra le sue opinioni così come compra la carne, o il latte, partendo dal principio che è meno caro far questo che mantenere una mucca. Ed è vero, ma è più probabile che il latte sia annacquato
   04/10/2007 Samuel Butler (scrittore inglese, 1835-1902)
Come le guerre sono troppo importanti per essere lasciate ai generali, così una crisi economica è troppo importante per essere lasciata agli economisti o agli esperti
   03/10/2007 John Kenneth Galbraith (economista statunitense,1908)
L'uomo giusto è sereno, l'ingiusto è pieno di turbamenti
   27/09/2007 Epicuro (filosofo greco, 341-270 a.C.)
E' nella natura dei mortali calpestare ancora di più chi è caduto
   25/09/2007 Eschilo (tragico greco, 525 ca-456 a.C.)
Nei dissensi civili, quando i buoni valgono più dei molti, i cittadini si devono pesare, non contare
   21/09/2007 Marco Tullio Cicerone (scrittore e politico romano, 106-43 a.C.)
Ab tam tenui initio tantae opes sunt profligatae.Da così modesto inizio furono sconfitte ricchezze così grandi (spesso la virtù, che alberga anche nell’uomo povero e modesto, è superiore alle ricchezze, ed ha il sopravvento su di esse)
   20/09/2007 Cornelio Nepote (Pelopida, lI)
Alcuni preferiscono comprendere quello in cui credono; altri preferiscono credere in quello che comprendono
   19/09/2007 Stanislaw Jerzy Lec (poeta austro-polacco, 1909-1966)
La legge è uguale per tutti gli straccioni
   18/09/2007 Carlo Dossi (scrittore italiano, 1849-1910)
La sola virtù della coerenza è la prevedibilità, e troppi la usano semplicemente per evitare di rischiare
   17/09/2007 Alfred Adler (psicologo austriaco, 1870-1937)
Non serve discutere con l'inevitabile. Il solo argomento contro il vento dell'est è infilarsi il cappotto
   14/09/2007 James Russell Lowell (poeta statunitense,1819-1891)
Il buon esito dei mezzi dipende dall'unità di azione
   13/09/2007 Napoleone Bonaparte (imperatore francese, 1769-1821)
Dilettante. Pubblica calamità che scambia il gusto con il talento e confonde la sua ambizione con le sue capacità effettive
   11/09/2007 Ambrose Bierce (scrittore statunitense, 1842-1914)
Quando parlo con me stesso, non sempre mi spetta l'ultima parola. Bisogna ascoltare il silenzio nel suo contesto
   10/09/2007 Stanislaw Jerzy Lec (poeta austro-polacco, 1909-1966)
Non ci basta aver ragione: vogliamo dimostrare che gli altri hanno assolutamente torto
   07/09/2007 William Hazlitt (scrittore inglese, 1778-1830)
Il vizio supremo è la superficialità. Tutto ciò che si vive fino in fondo è giusto
   06/09/2007 Oscar Wilde (scrittore britannico, 1854-1900)
Chi accoglie un beneficio con anima grata paga la prima rata del suo debito
   05/09/2007 Lucio Anneo Seneca (filosofo latino, 4 a.C.-65 dC)
Curioso come a questo mondo vi sia poca gente che si rassegni a perdite piccole; sono le grandi che inducono immediatamente alla grande rassegnazione
   04/09/2007 Italo Svevo (scrittore italiano,1861-1928)
La gloria è simile a un cerchio nell'acqua che non smette mai di allargarsi, fino a che, a causa del suo stesso ingrandirsi, non si disperde in un nulla
   03/09/2007 William Shakespeare (drammaturgo inglese, 1564-1616)
Alla domanda se avesse un esaurimento nervoso rispose: «No, però sono un portatore sano»
   31/08/2007 Ferdinand Friendly Wachenheimer (giornalista statunitense,1916-1998)
Lo officio d'uno buono capitano è montare il primo a cavallo e l'ultimo a scenderne
   30/08/2007 Niccolò Machiavelli (politico e scrittore italiano, 1469-1527)
L'uomo superiore che vuole arrivare a un certo punto cerca di portarvi anche gli altri. Poiché vuol capire, cerca di far sì che anche gli altri capiscano. Questa è la forza della superiorità: trovare l'esempio in se stessa
   29/08/2007 Confucio (pensatore cinese, 551-479 a.C.)
Uno è tanto più rispettabile quante più sono le cose di cui si vergogna
   28/08/2007 George Bernard Shaw (commediografo irlandese, 1856-1950)
L'uomo è una corda tesa fra l'animale e il Superuomo, una corda sopra l'abisso
   27/08/2007 Friedrich Nietzsche (filosofo tedesco, 1844-1900)
La stirpe si eredita, la virtù si acquista; e la virtù vale da sola quello che la stirpe non vale
   24/08/2007 Miguel de Cervantes (scrittore spagnolo, 1547-1616)
Si conosce un uomo dal modo come ride
   23/08/2007 Fjodor Dostoevskij (scrittore russo, 1821-1881)
Le ricchezze sono al servizio del saggio, allo sciocco comandano
   22/08/2007 Lucio Anneo Seneca (filosofo latino, 4 a.C.-65 dC)
Il potere dell'agitatore è di rendersi stupido quanto i suoi ascoltatori, in modo che questi credano di essere intelligenti come lui
   21/08/2007 Karl Kraus (scrittore austriaco, 1874-1936)
Il fondo resta il fondo anche se è rovesciato all'insù. C'è chi vorrebbe capire ciò in cui crede, e chi vorrebbe credere in ciò che capisce
   03/08/2007 Stanislaw Jerzy Lec (poeta austro-polacco, 1909-1966)
Da ali ai piedi il terrore
   02/08/2007 Publio Virgilio Marone (poeta latino, 70-19 a.C.)
Coloro che vincono, in qualunque modo vincano, non ne riportano vergogna
   01/08/2007 Niccolò Machiavelli (politico e scrittore italiano, 1469-1527)
Miserabile chi vive non la propria vita ma la propria autobiografia
   31/07/2007 Arthur Schnitzler (scrittore austriaco, 1862-1931)
Non c'è colpa maggiore che indulgere alle voglie; non c'è male maggiore che quello di non sapersi accontentare; non c'è danno maggiore che di nutrire bramosia di acquisto
   27/07/2007 Lao-Tzu (filosofo cinese, VI-V sec a.C.)
Quando occorre, sono serissimo; ma vorrei non essere noioso
   26/07/2007 Voltaire (scrittore e filosofo francese, 1694-1778)
Ci son di quelli che non dicon nulla ma lo dicono bene - ce n'è altri che dicono molto ma lo dicon male. I peggio son quelli che non dicono nulla e lo dicon male
   25/07/2007 Giovanni Papini (poeta e scrittore italiano, 1881-1956)
Se cerchi il significato della parola "intelligenza" nei nuovi volumi dell'Enciclopedia Britannica, troverai classificati tre tipi d'intelligenza: l'intelligenza umana, l'intelligenza animale e l'intelligenza militare
   24/07/2007 Aldous L. Huxley (narratore inglese, 1894-1963)
L'errore nasce sempre dalla tendenza dell'uomo a dedurre la causa della conseguenza
   23/07/2007 Arthur Schopenhauer (filosofo tedesco, 1788-1860)
Se un uomo vuole occuparsi incessantemente di cose serie e non abbandonarsi ogni tanto allo scherzo, senza accorgersene, diventa pazzo o idiota
   20/07/2007 Erodoto (storico greco, ca. 480-430 a.C.)
Non voglio che la gente sia molto gentile: questo mi risparmia il disturbo di trovarla troppo di mio gusto
   19/07/2007 Jane Austen (scrittrice inglese, 1775-1817)
Dà vita a dei buoni esempi: sarai esentato dallo scrivere delle buone regole
   18/07/2007 Pitagora (filosofo greco, 570-490 a.C.)
La fantasia non fa castelli in aria, ma trasforma le baracche in castelli in aria
   17/07/2007 Karl Kraus (scrittore austriaco, 1874-1936)
Il disordine ha già salvato la vita a migliaia di individui. In guerra basta spesso la più piccola deviazione da un ordine per portare in salvo la pelle
   13/07/2007 Bertolt Brecht (scrittore tedesco, 1898-1956)
Ama la verità, ma perdona l'errore
   11/07/2007 Voltaire (scrittore e filosofo francese, 1694-1778)
L'uomo sereno procura serenità a sé e agli altri
   10/07/2007 Epicuro (filosofo greco, 341-270 a.C.)
Se potessimo vederci con gli occhi degli altri, scompariremmo all'istante
   03/07/2007 Emile M. Cioran (scrittore francese di origine rumena, 1911-1995)
Una compagnia formata esclusivamente di grandi uomini sarebbe poco numerosa e sembrerebbe triste. I grandi uomini non si possono soffrire a vicenda e non hanno spirito. E' meglio mescolarli ai piccoli
   28/06/2007 Anatole France (scrittore francese, 1844-1924)
Guarda sotto la superficie: non lasciarti sfuggire la qualità o il valore intrinseco delle cose
   26/06/2007 Marco Aurelio (imperatore romano, 121-180)
Lascia di quando in quando i sentieri battuti e inoltrati fra i boschi. Troverai certo qualcosa che non hai mai visto prima. Probabilmente si tratterà di una piccola cosa, ma non ignorarla
   25/06/2007 Alexander Graham Bell (fisiologo statunitense, 1847-1922)
Per chi aspira al primo posto non è indecoroso fermarsi al secondo o al terzo
   22/06/2007 Marco Tullio Cicerone (scrittore e politico romano, 106-44 a.C.)
Volontà, se non vuol, non s'ammorza, ma fa come natura face in foco, se mille volte violenza il forza
   21/06/2007 Dante Alighieri (poeta italiano, 1265-1321)
La legge dev'essere breve, perché i non pratici possano facilmente ricordarla
   20/06/2007 Lucio Anneo Seneca (filosofo latino, 4 a.C.-65 dC)
La giusta maniera di fare, lo stile, non è un concetto vano. E' semplicemente il modo di fare ciò che deve essere fatto. Che poi il modo giusto, a cosa compiuta, risulti anche bello, è un fatto accidentale
   19/06/2007 Ernest Hemingway (scrittore statunitense, 1899-1969)
L'ira è una pagliuzza, l'odio invece è una trave
   18/06/2007 Sant'Agostino (filosofo latino e dottore della Chiesa, 354-430)
La vera eleganza morale consiste nell'arte di travestire le proprie vittorie da sconfitte
   06/06/2007 Emile M. Cioran (scrittore francese di origine rumena, 1911-1995)
Un uomo che vuol lavorare e non trova lavoro è forse lo spettacolo più triste che l'ineguaglianza della fortuna possa offrire sulla Terra
   05/06/2007 Thomas Carlyle (storico scozzese, 1795-1881)
Il comportamento è uno specchio in cui ognuno rivela la propria immagine
   01/06/2007 Johan Wolfgang Goethe (scrittore tedesco, 1749-1832)
Diamo volentieri una mano a chi sta in basso purche' non salga troppo in alto
   31/05/2007 Roberto Gervaso (giornalista italiano, 1937)
Il tradimento non trionfa mai. Il motivo? Perche', se trionfa, nessuno osa piu' chiamarlo tradimento
   30/05/2007 John Harington (scrittore inglese,1561-1612)
Oggi che la coscenza nazzionale s'adatta a le finzioni de la vita, oggi ch'er prete e' mezzo libberale e er libberale e' mezzo gesuita, se resti mezza bianca e mezza nera vedrai che t'assicuri la cariera
   29/05/2007 Trilussa (poeta italiano, 1871-1950)
Non ci si eleva che per grandi virtu' o grandi crimini, per un talento superiore o una stupidita' acclarata, per una estrema grandezza o per una estrema bassezza: sempre per degli estremi
   28/05/2007 Laurent Angliviel detto La Beaumelle (scrittore francese,1726-1773)
Nulla rivela meglio il carattere degli uomini di ciò che essi trovano ridicolo
   25/05/2007 Johan Wolfgang Goethe (scrittore tedesco, 1749-1832)
Tutto quello che leggi sui giornali è assolutamente vero, a parte la rara storia di cui hai una conoscenza diretta
   24/05/2007 Erwin Knoll (editore statunitense della rivista "The progressive",1931-1994)
La superbia è il cavallo dei ricchi: la povera gente è fin troppo onore quando va a piedi
   22/05/2007 Emilio De Marchi (scrittore italiano, 1851-1901)
I deboli sono dei duri che sono stati rifiutati, e […] i forti, i quali poco si curano d'essere rifiutati o accettati, sono i soli ad avere quella dolcezza che il volgo prende per debolezza
   16/05/2007 Marcel Proust (scrittore francese, 1871-1922)
Spesso lascia il suo grande palazzo chi si annoia a restare a casa; ma subito vi torna perché non si trova affatto meglio fuori
   15/05/2007 Lucrezio (poeta latino, 98-55 a.C.)
La volontà può e deve essere motivo d'orgoglio più dell'ingegno
   14/05/2007 Honoré de Balzac (scrittore francese, 1799-1850)
Il risultato dei programmi fatti con cura è sempre scambiato per fortuna dai cretini
   10/05/2007 Dashiell Hammett (scrittore statunitense, 1894-1961)
Non vergognarti di volere che ti sia insegnato ciò che non sai. Saper qualcosa è fonte di lode, mentre è una colpa non voler imparare nulla
   09/05/2007 Catone il Censore (uomo politico latino, 234-149 a.C.)
Se un uomo non ha scoperto nulla per cui vorrebbe morire, non è adatto a vivere
   08/05/2007 Martin Luther King (religioso statunitense, 1929-1968)
Non sempre ciò che viene dopo è progresso
   02/05/2007 Alessandro Manzoni (scrittore italiano, 1785-1873)
L'esperienza ci informa che la prima difesa degli spiriti deboli è recriminare
   27/04/2007 Samuel Taylor Coleridge (poeta inglese, 1772-1834)
Vedere ciò che è giusto e non farlo è mancanza di coraggio
   26/04/2007 Confucio (pensatore cinese, 551 ca-479 a.C.)
Errare fu umano, ma è diabolico perseverare per animosità nell'errore
   24/04/2007 Sant'Agostino (filosofo latino e dottore della Chiesa, 354-430)
Libertà vo cercando, ch'è sì cara, come sa chi per lei vita rifiuta
   23/04/2007 Dante Alighieri (poeta italiano, 1265-1321)
Borsa: termometro dell'opinione pubblica
   20/04/2007 Gustave Flaubert (scrittore francese, 1821-1880)
Nessuno può portare a lungo una maschera fingendosi un altro. Le cose finte riprendono subito la loro vera natura
   18/04/2007 Lucio Anneo Seneca (filosofo latino, 4 a.C.-65 dC)
Il maestro disse: Per natura gli uomini sono vicini, l'educazione li allontana
   17/04/2007 Confucio (pensatore cinese, 551 ca-479 a.C.)
Il ridicolo non esiste: chi ha osato sfidarlo a viso aperto ha conquistato il mondo
   16/04/2007 Octave Mirbeau (giornalista e scrittore francese, 1848-1917.)
EPITAFFI: dove la fiera indignazione non può più lacerargli il cuore
   13/04/2007 Jonathan Swift (scrittore inglese, 1667-1745)
"Dimmi quello che leggi e ti dirò chi sei" è vero; ma ti conoscerei meglio se mi dicessi quello che rileggi
   12/04/2007 François Mauriac (scrittore francese, 1885-1970)
L'origine di tutti i peccati è il senso di inferiorità - detto altresì ambizione
   10/04/2007 Cesare Pavese (scrittore italiano, 1908-1950)
La gente comprerà qualsiasi cosa, se è un articolo unico
   06/04/2007 Sinclair Lewis (romanziere e drammaturgo statunitense, 1885-1951)
Chi cammina solo può partire oggi, ma chi viaggia in compagnia deve attendere finchè l'altro non sia pronto
   05/04/2007 Henry David Thoreau (scrittore e filosofo statunitense, 1817-1862)
Chi prende in prestito le proprie opinioni non può mai saldare il debito
   04/04/2007 George Savile, primo marchese di Halifax (politico e scrittore inglese, 1633-1695)
C'era un porco che visse senza nemici […] e tuttavia lo scannarono ugualmente. Mangiate, era un buon porco
   03/04/2007 Fyodor Sologub (poeta russo,1863-1927)
La natura umana partecipa della sciocchezza più che della saggezza
   02/04/2007 Francesco Bacone (filosofo inglese, 1561-1626)
Il riso castiga certi difetti pressappoco come la malattia castiga certi eccessi
   30/03/2007 Henri-Louis Bergson (filosofo francese, 1859-1941)
Coloro che non hanno parte nella fortuna dei potenti spesso hanno parte nella loro sventura
   29/03/2007 Eugen Berthold Friedrich Brecht, detto Bertolt (drammaturgo tedesco, 1898-1956)
Credo sempre più fermamente che la pigrizia sia dovuta a uno scarto d'immaginazione
   28/03/2007 Marcel Jouhandeau (scrittore francese, 1888-1979)
Vedo quel che è meglio, l'approvo, ma seguo la via peggiore
   27/03/2007 Publio Ovidio Nasone (poeta latino, 43 a.C.-18 d.C.)
I generosi sono cattivi commercianti
   26/03/2007 Honoré de Balzac (scrittore francese, 1799-1850)
Chi vuol governare gli altri, prima dovrebbe essere il padrone di se stesso
   23/03/2007 Philip Massinger (drammaturgo inglese, 1583-1640)
Gli eventi che abbiamo prodotto cambiano continuamente. L'uomo con una buona memoria non ricorda nulla, perchè lui non dimentica nulla
   22/03/2007 Augusto Roa Bastos (scrittore paraguaiano, 1917-2005)
La gente non sceglie la propria carriera: ne viene sopraffatta
   20/03/2007 John Roderigo Dos Passos (scrittore statunitense, 1896-1970)
Chissà perchè le parole si servono tante volte di noi, le vediamo avvicinarsi, minacciare, e non siamo capaci di allontanarle, di tacerle, e così finiamo col dire quel che non avremmo voluto, è come l'abisso irresistibile, cadremo ed andiamo avanti
   19/03/2007 José Saramago (scrittore e poeta portoghese, 1922)
Non disprezzate la sensibilità di nessuno. La sensibilità di ciascuno è il suo genio
   13/03/2007 Charles Pierre Baudelaire (poeta francese, 1821-1867)
Il maestro disse: Chi si modera, raramente si perde
   12/03/2007 Confucio (pensatore cinese, 551 ca-479 a.C.)
Giovane uomo, il segreto del mio successo è che in giovane età ho scoperto di non essere Dio
   09/03/2007 Oliver Wendell Holmes Jr. (giurista statunitense, 1841-1935)
Credetemi, Visconte, raramente si acquistano le qualità di cui si può fare a meno
   08/03/2007 Pierre-Ambroise-François Choderlos de Laclos (scrittore francese, 1741-1803)
Passare per idiota agli occhi di un imbecille è voluttà da finissimo buongustaio
   07/03/2007 Georges Courteline (poeta, drammaturgo e scrittore satirico francese, 1858-1929)
L'arte di essere saggi è l'arte di capire a che cosa si può passar sopra
   06/03/2007 William James (psicologo e filosofo statunitense, 1842-1910)
La prolissità non è un eccesso di parole, ma una carenza di idee
   05/03/2007 Nicolás Gòmez Dàvila (filosofo colombiano, 1913-1994)
Le domande che contano, ce le facciamo sempre troppo tardi. Quando abbiamo già sbagliato tutto. Quando non si può più tornare indietro
   02/03/2007 Jean-Claude Izzo (scrittore francese, 1945-2000)
Per una cosa mal concepita occorreva un vocabolo mal concepito: così l'hanno chiamata "opportunismo"
   01/03/2007 Léon Gambetta (uomo politico francese, 1838-1882)
La necessità non fece mai un buon affare
   28/02/2007 Benjamin Franklin (giornalista e scienziato statunitense, 1706-1790)
Potete ingannare tutti per qualche tempo, o alcuni per tutto il tempo, ma non potete prendere per il naso tutti per tutto il tempo
   27/02/2007 Abraham Lincoln (XVI Presidente degli Stati Uniti d'America, 1809-1865)
Alla fine anche la volpecola nella trappola casca
   26/02/2007 Merlin Cocai, pseudonimo di Teofilo Folengo (poeta italiano, 1491-1544)
Se avete lacrime, preparatevi a versarle adesso
   23/02/2007 William Shaspeare (drammaturgo inglese, 1564-1616)
Uomo non mediocre com'era, trasferiva subito le proprie pene effimere nel mondo durevole della storia
   22/02/2007 Giuseppe Tomasi di Lampedusa (scrittore italiano, 1896-1957)
La stessa grandezza, vista da vicino o da lontano, non sembra uguale
   16/02/2007 Platone (filosofo greco, 427-347 a.C.)
Non rifuggire dal concedere il tuo favore nelle piccole cose: sembrerà che tu faccia il medesimo anche nelle grandi
   15/02/2007 Epicuro (filosofo greco, 341–270/271 a.C.)
I ciechi conducono i ciechi. È il sistema democratico
   14/02/2007 Henry Valentine Miller (scrittore statunitense, 1891–1980)
Ritenere di non avere pregiudizi è il più comune dei pregiudizi
   13/02/2007 Nicolás Gómez Dávila (filosofo colombiano, 1913-1994)
La vita è un caricare e trasportare vigilie come chi trasporta carichi di pietre, quando non ce la facciamo più con il carico il trasporto è finito, l'ultimo giorno è l'unico che non si può chiamare vigilia
   12/02/2007 Josè Saramago (scrittore e poeta portoghese, 1922)
Quando vi parlano di una fortuna considerevole è bene osservare: si, ma è veramente solida?
   07/02/2007 Gustave Flaubert (scrittore francese, 1821-1880)
Ridere su ciò che è ridicolo, non è davvero peccato
   06/02/2007 Nikolai Mikhailovich Karamzin (scrittore e storico russo, 1766-1826)
Il destino è un'invenzione della gente fiacca e rassegnata
   05/02/2007 Ignazio Silone (scrittore, 1900-1978)
Gli esseri umani venivano ritenuti responsabili molto prima che esistessero le burocrazie aziendali. Se il cavaliere non faceva il suo dovere, il re gli tagliava la testa
   02/02/2007 Alvin Toffler (scrittore statunitense, 1928)
Sappi che le volontà troppo rigide più facilmente crollano
   01/02/2007 Sofocle (tragediografo greco, 496-406 a.C.)
Non c'è sostituto per il talento. La laboriosità e tutte le virtù non servono a nulla
   31/01/2007 Aldous Leonard Huxley (scrittore britannico, 1894–1963)
Nelle grandi cose gli uomini si mostrano come conviene loro di mostrarsi; nelle piccole, quali sono
   30/01/2007 Sébastien-Roch Nicolas de Chamfort (moralista francese, 1741-1794)
Meglio l'ignoranza che un sapere affettato
   29/01/2007 Nicolas Boileau, detto anche Boileau-Desprèaux (scrittore e poeta francese, 1636-1711)
L'autorità in un'organizzazione esiste solo nella misura in cui le persone che operano in esse sono disposte ad accettarla
   26/01/2007 Chester Irving Barnard (uomo d'affari statunitense, 1886-1961)
La prima qualità di un direttore d'orchestra? L'umiltà
   25/01/2007 Arturo Toscanini (direttore d'orchestra italiano, 1867-1957)
Meglio sentire una corda che si spezza che non avere mai teso l'arco
   24/01/2007 Carl Gustaf Verner von Heidenstam (poeta e scrittore svedese, 1859-1940)
Tutto quanto assume proporzioni gigantesche può impressionare, anche l'imbecillità
   23/01/2007 Erich Kästner (poeta e scrittore satirico tedesco, 1899-1974)
Le persone di successo sono quelle che riescono a ideare cose che tengano occupato il resto del mondo
   22/01/2007 Don Marquis (scrittore e poeta statunitense, 1878–1937)
Non esiste alcun modo di stabilire quale decisione sia la migliore, perchè non esiste alcun termine di paragone. L'uomo vive ogni cosa subito per la prima volta, senza preparazioni
   19/01/2007 Milan Kundera (poeta e scrittore ceco, 1929)
Più stravaganti sono i piani, più complicata risulterà la loro esecuzione
   18/01/2007 Erich Kästner (poeta e scrittore satirico tedesco, 1899-1974)
Bene qui latuit bene vixit (ha vissuto bene chi ha saputo stare ben nascosto)
   17/01/2007 Publio Ovidio Nasone (poeta latino, 43 a.C.-18 d.C.)
L'uomo che cerca la sicurezza, [...] è come uno che si tagliasse gambe e braccia per avere gambe e braccia artificiali, che non gli diano dolori ne disturbi
   16/01/2007 Henry Miller (scrittore statunitense, 1891-1980)
La vera patria è quella in cui incontriamo più persone che ci somigliano
   15/01/2007 Stendhal, pseudonimo di Marie-Henri Beyle (scrittore francese, 1783-1842)
Ci si chiede qual è la differenza tra un leader e un capo [...] Il leader guida, il capo conduce
   12/01/2007 Theodore Roosevelt (ventiseiesimo presidente degli Stati Uniti, giornalista e scrittore, 1858-1919)
L'indignazione morale è una strategia diffusa per conferire moralità agli imbecilli
   11/01/2007 Marshall McLuhan (sociologo canadese, 1911-1980)
Non è sufficiente riuscire. Bisogna che altri falliscano
   10/01/2007 Eugene Luther Gore Vidal (scrittore statunitense, 1925)
Quando due uomini nella stessa azienda sono sempre d'accordo, uno dei due è superfluo
   09/01/2007 William Wrigley jr. (industriale statunitense, 1861-1932)
Per convincersi che Dostoevskij è uno scrittore, possibile che sia necessario chiedergli la tessera? Ma prenda cinque pagine qualsiasi di qualsiasi suo romanzo, e senza alcuna tessera si convincerà di avere a che fare con uno scrittore
   08/01/2007 Michail Afanasievitch Bulgakov (scrittore russo, 1891-1940)
Il guaio della corsa dei topi è che, anche se vinci, sei sempre un topo
   05/01/2007 Lily Tomlin (attrice statunitense, 1939)
Capita spesso che non facciamo le domande perchè non saremmo ancora pronti per udire le risposte, o semplicemente perchè ne avremmo paura
   04/01/2007 José Saramago (scrittore, commediografo e giornalista portoghese, 1922)
Chi vuole che il suo giudizio sia creduto, lo pronunci freddamente e senza passione
   03/01/2007 Arthur Schopenhauer (filosofo tedesco, 1788-1860)
Poche cose sono più pesanti da sopportare di un buon esempio
   29/12/2006 Mark Twain (narratore statunitense, 1835-1910)
L'ozio rende lente le ore e veloci gli anni. L'operosità rapide le ore e lenti gli anni
   28/12/2006 Cesare Pavese (scrittore italiano, 1908-1950)
Quando doveva far uso della mente era come quando qualcuno abituato a usare la destra è costretto a usare la sinistra
   27/12/2006 Georg Christoph Lichtenberg (scienziato e scrittore tedesco, 1742-1799)
Due cose sono dannose per chi vuole salire i gradini della fortuna: tacere, se è tempo di parlare, e parlare se è tempo di tacere
   22/12/2006 Friedrich Martin von Bodenstedt (giornalista e scrittore tedesco, 1819-1892)
E' pericoloso per un candidato alla presidenza dire cose che la gente potrebbe ricordare
   21/12/2006 Eugene Joseph McCarthy (uomo politico statunitense, 1916-2005)
L'uomo felice si chiude immancabilmente all'interno di vecchi confini
   20/12/2006 Nathaniel Hawthorne (scrittore statunitense, 1804-1864)
Ricorda, un pesce morto può solo seguire la corrente, ma ce ne vuole uno vivo per andare contro corrente
   19/12/2006 W.C. Fields, in arte William Claude Dukenfield (attore e comico statunitense, 1880-1946)
Lei giudica dal vestito? Non lo faccia mai, eccellentissimo guardiano! Potrebbe sbagliare, e di grosso
   18/12/2006 Michail Afanasievitch Bulgakov (scrittore russo, 1891-1940)
Coloro che sono molto bravi a martellare, vedono ogni problema come un chiodo
   15/12/2006 Abraham H. Maslow (psicologo statunitense, 1908-1970)
Qui giace un uomo che sapeva arruolare al suo servizio gente migliore di sè stesso
   14/12/2006 Andrew Carnegie (imprenditore statunitense di origine scozzese, 1835-1919)
Vado alle mie solitudini, dalle mie solitudini vengo, perchè per stare con me mi bastano i miei pensieri
   01/12/2006 Lope De Vega (drammaturgo spagnolo, 1562-1635)
Ogni vantaggio conseguito nel passato è giudicato alla luce del risultato finale
   30/11/2006 Demostene (oratore ateniese, 384-322 a.C.)
L'insulto è la ricompensa abituale di un lavoro ben fatto
   29/11/2006 Michail Afanasievitch Bulgakov (scrittore russo, 1891-1940)
Per quanto mi riguarda, chiedo di essere portato al cimitero in un furgone da sgombero
   28/11/2006 Andrè Breton (poeta francese, 1896-1966)
Ogni uomo pensa che tutti gli uomini sono mortali, tranne lui
   24/11/2006 Edward Young (poeta inglese, 1683-1765)
La grandezza precipita su se stessa: questo limite han posto gli dèi al crescere della prosperità
   23/11/2006 Marco Anneo Lucano (poeta latino, 39-65)
Così la pensano gli ignoranti: basta che non capiscano qualcosa e subito la considerano una sciocchezza
   22/11/2006 Ivan Andreyevich Krylov (scrittore russo, 1769-1844)
Otto giorni di febbre! Avrei avuto il tempo di scrivere ancora un libro
   21/11/2006 Honoré de Balzac (scrittore francese, 1799-1850)
C'è chi come prezzo del proprio misfatto, ebbe la forca, chi la corona
   20/11/2006 Giovenale (poeta latino, 50/65-140 ca.)
Niente è più pericoloso d'un grande pensiero in un piccolo cervello
   17/11/2006 Hippolyte-Adolphe Taine (filosofo e storico francese, 1828-1893)
Mi difenderò male: l'innocenza stupita non può immaginarsi d'essere sospettata
   16/11/2006 Pierre Corneille (drammaturgo francese, 1606–1684)
Colui al quale il delitto porta giovamento, quello ne è l'autore
   15/11/2006 Lucio Anneo Seneca (filosofo latino, 4 a.C.-65 d.C.)
Non è concesso sapere tutto
   14/11/2006 Quinto Orazio Flacco (poeta latino, 65-8 a.C.)
L'arte del sovrano consiste nel fare del bene direttamente e del male per interposta persona
   13/11/2006 Angel Ganivet (scrittore e diplomatico spagnolo, 1865-1898)
Lo scetticismo è un buon cane da guardia se sai quando levargli il guinzaglio
   09/11/2006 Rex Todhunter Stout (scrittore statunitense, 1886-1975)
Denigrare coloro che amiamo equivale sempre a staccarcene un poco: non bisogna toccare gli idoli, se non si vuole che la doratura ci resti sulle mani
   08/11/2006 Gustave Flaubert (scrittore francese, 1821-1880)
E quanto a esperienza, è quel che ci rimane dopo che s'è perso tutto il resto
   07/11/2006 Riccardo Bacchelli (scrittore italiano, 1891-1985)
Si rispetta, ma non si ama, l'uomo che agisce secondo principi
   06/11/2006 Theodor Gottlieb von Hippel (scrittore tedesco, 1741-1796)
Un imbecille non si annoia mai: si contempla
   03/11/2006 Remy de Gourmont (poeta, scrittore e critico francese, 1858-1915)
La nostra vita si consuma nella cura di particolari... semplificare, semplificare
   02/11/2006 Henry David Thoreau (scrittore e filosofo statunitense, 1817-1862)
«Se ognuno si impicciasse dei fatti suoi» disse la Duchessa quasi ringhiando «il mondo girerebbe molto più svelto!» (Le avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie,1865)
   31/10/2006 Charles Lutwidge Dodgson, detto Lewis Caroll (scrittore e matematico inglese, 1832-1898)
Niente è più spiacevole di una persona virtuosa con una mente meschina
   30/10/2006 Walter Bagehot (economista e giornalista inglese, 1826-1877)
E' buona regola nella vita non scusarsi mai. La gente come si deve non sa che farsi delle scuse, gli altri se ne approfittano in modo indegno.
   27/10/2006 Sir Pelham Grenville Wodehouse (scrittore comico inglese, 1881–1975)
L'uomo giusto è sereno, l'ingiusto è pieno di turbamenti.
   26/10/2006 Epicuro (filosofo greco, 341-270 a.C.)
Gli economisti sono chirurghi che hanno un eccellente scalpello e un bisturi scheggiato, sicché operano a meraviglia sul morto e martorizzano il vivo.
   25/10/2006 Nicolas de Chamfort (scrittore francese, 1740-1794)
Nella vita, come nel gioco delle carte, è un grande vantaggio quello di essere i primi a giocare, perché a carte uguali si vince
   23/10/2006 Baltasar Gracian y Morales (scrittore spagnolo, 1601-1658)
Ah,no! Volti la pagina,signora! Se lei volta la pagina,vi legge che non c'è più pazzo al mondo di chi crede d'aver ragione!
   20/10/2006 Luigi Pirandello (scrittore e commediografo italiano, 1867-1936)
Il segreto per essere infelici sta nell'avere il tempo sufficiente per domandarsi se si è felici
   19/10/2006 George Bernard Shaw (commediografo irlandese, 1856-1950)
Anima piccola nella buona sorte si esalta, nell'avversa si annulla
   18/10/2006 Epicuro (filosofo greco, 341-270 a.C.)
Non può esserci creanza dove non c'è discrezione
   17/10/2006 Miguel de Cervantes (scrittore spagnolo, 1547-1616)
Non vergognarti di volere che ti sia insegnato ciò che non sai. Saper qualcosa è fonte di lode, mentre è una colpa non voler imparare nulla.
   16/10/2006 Catone il Censore (uomo politico latino, 234-149 a.C.)
Piove sul giusto e piove anche sull'ingiusto; ma sul giusto di più, perché l'ingiusto gli ruba l'ombrello
   13/10/2006 Sir Charles Synge Christopher Bowen (giudice inglese, 1835-1894)
Non dimentico mai una faccia, ma nel vostro caso farò un'eccezione.
   12/10/2006 Julius Henry Marx detto Groucho Marx (attore comico statunitense, 1890-1977)
Che cosa è un cinico? Uno che sa il prezzo di ogni cosa e il valore di nessuna (Il ventaglio di Lady Windermere, Lord Darlington, Atto III, 1892)
   11/10/2006 Oscar Fingal O'Flahertie Wills Wilde (scrittore e poeta irlandese, 1854-1900)
"Eccellente!" esclamai. "Elementare," rispose (dialogo fra Watson e Holmes, Le memorie di Shelock Holmes, 1894)
   10/10/2006 Sir Arthur Ignatius Conan Doyle (scrittore scozzese, 1859-1930)
Il mondo è pieno di persone oneste. Si riconoscono dal fatto che compiono le cattive azioni con più goffaggine.
   09/10/2006 Charles Péguy (scrittore e poeta francese, 1873-1914)

Recensiti 289 aforismi.

 

Questo sito e' un sito non commerciale e potrebbe riportare informazioni non aggiornate e/o non corrette. Leggi il disclaimer sottostante.

Lavoro |  Home |  Locali |  Info                   001511                 Disclaimer |  Portale |  Blog |  Ricette